LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online

lunedì 31 gennaio 2022

Domenico Zipoli - Musica Sacra delle Missioni

Composer: Domenico Zipoli (1688 – 1726)

Performers: Mario Videla (Organo y clave), Haydee Francia (Violin solista), Claudio Baraviera (Cello), Margarita Zimermann (Contralto) et al.

Orchestra/Ensemble: Cantoría de la Basilica Nuestra Señora del Socorro

Conductor: Monseñor Jesús Gabriel Segade

01. Misa en Fa Mayor para coro, solistas, cuerdas y bajo continuo – I. Kyrie

02. Misa en Fa Mayor para coro, solistas, cuerdas y bajo continuo – II. Gloria

03. Misa en Fa Mayor para coro, solistas, cuerdas y bajo continuo – III. Credo

04. Misa en Fa Mayor para coro, solistas, cuerdas y bajo continuo – IV. Sanctus

05. Sonata en La Mayor para violín y bajo continuo

06. Cantata para solistas y bajo continuo – Dell’ofesse a vendicarmi

Don Bosco. Preghiera per Ottenere i 7 Doni dello Spirito Santo

Venite, o Spirito Creatore, a visitare l'anima mia, la quale più non desidera che voi. Venite e riempitela della vostra grazia celeste. Voi siete lo Spirito consolatore, il dono di Dio onnipotente, di luce sorgente viva e perenne, il fuoco divino, la carità, la spirituale unzione delle anime nostre. {604 [612]} Venite coi sette vostri preziosi doni, Voi che siete il dito di Dio ed insegnateci i nostri doveri. Voi che siete la promessa del divin Padre, suggerite tutto quello che dobbiam fare; Spirito di speranza, dateci questa virtù che assiste al trono della vostra Maestà; Spirito d'intelletto, diradate le tenebre della mia mente, fate brillare nell'anima mia un raggio della vostra luce divina; Spirito di consiglio siate la mia guida, mostratemi la via che mi conduce al Cielo; Spirito di fortezza, inspiratemi sì fatto coraggio da mettere in non cale i discorsi dei cattivi, e le loro derisioni, da confessare altamente la fede di Gesù Cristo e colle parole e colle opere; Spirito di scienza, datemi la scienza dei santi, quella che consiste nel conoscervi e nell'amarvi; Spirito di pietà infondete in me uno zelo ardente pel vostro onore, un santo impegno per tutto ciò che è di vostro gusto. Datemi un santo timore di offendervi, un grande abborrimento al peccato. Questo timore siami qual freno potente, che mi trattenga quando sono per cadere nel peccato, o qual forte {605 [613]} stimolo a prestamente alzarmi qualora avessi la disgrazia di soccombere. O Spirito divino, a tutti questi aggiungete il dono delle lagrime, affinchè io pianga le mie colpe passate, l'amore alla mortificazione per soddisfare alla vostra divina giustizia, la regina di tutte le grazie, la perseveranza finale, affinchè io viva santamente e muoia di una morte preziosa nel Nostro Signore Gesù Cristo.

domenica 30 gennaio 2022

Pdf. Padre Amorth - Più Forti del Male

Il demonio, riconoscerlo, vincerlo, evitarlo

Un faccia a faccia con il mistero del male e con l’azione di Satana, attraverso l’esperienza del più grande esorcista italiano. Da dove nasce tutto questo? Si tratta di una malattia della mente o di un male dell’anima? Le pagine del volume affrontano temi scottanti quali l’azione e il potere di maghi, fattucchiere, cartomanti; l’efficacia di malefici che provocano malattie e forme acute di depressione. Don Amorth mette in guardia anche dal rischio di alcune forme associative dietro le quali possono nascondersi vere e proprie sette sataniche, come pure da iniziative ambigue legate a Halloween. Tra i temi affrontati non mancano cenni e sviluppi sul rock satanico, sui rave-party, su trasmissioni televisive e telematiche violente o ispirate al mondo della magia e dello sciamanismo. 

 

Acquista il libro su libreriadelsanto.it (Clicca sull'Immagine qui Sotto)

Più forti del male

Più forti del male

Gabriele Amorth, Roberto Italo Zanini


Beata Carmela Garcia Moyon

Carmela nacque a Nantes, in Francia. Era la figlia di un padre spagnolo e di una madre francese, il padre era un carlista esiliato in Francia e decise di tornare in Spagna stabilendosi a Barcellona, ​​dove Carmela trascorse tutta la sua giovinezza. Credeva che la sua vocazione fosse la vita religiosa e per questo entrò nel noviziato delle Suore Terziarie Cappuccine della Sacra Famiglia, emettendo i primi voti nel 1920, ma scoprì che questa non era la sua strada e lasciò la comunità.

Si proponeva di essere una vera apostola secolare e insieme alla sua amica Asunción Fernández Roig, che era stata anche lei nello stesso convento, si trasferì a Manises. Si guadagnava da vivere come sarta e tutto il suo tempo libero era dedicato ai lavori apostolici. Intorno al 1928, entrambi le amiche si stabilirono nel Torrente e lavorarono alcune ore nel convento della Terziaria Cappuccina della Virgen de los Dolores, con la quale collaborarono apostolicamente. Era un catechista. Quando la sua amica si sposò, Carmela aprì un laboratorio di cucito dove svolse un ottimo lavoro apostolico tra i suoi studenti. Svolse anche numerose opere di carità, visitando i poveri ammalati. Quando nel convento fu creato il ramo femminile della Pía Unión de San Antonio, Carmela fu una delle prime a registrarsi e collaborare come catechista per le ragazze.

San Tommaso d’Aquino: Immigrazione con Relativa Invasione o Tolleranza a Doppio Zero?


Il problema dell’immigrazione non è nuovo. Se n’è già occupato nel secolo XIII S. Tommaso d’Aquino nella sua celebre Summa Theologica (I-II, Q. 105, Art. 3). Ispirandosi agli insegnamenti delle Sacre Scritture, relativi al popolo ebreo, il Dottor Angelico stabilisce con chiarezza quali siano i limiti dell’accoglienza agli stranieri. Forse possiamo trarne qualche lezione.

di John Horvat

S. Tommaso: “Con gli stranieri ci possono essere due tipi di rapporti: l’uno di pace, l’altro di guerra. E rispetto all’uno e all’altro la legge contiene giusti precetti”.

S. Tommaso afferma, dunque, che non tutti gli immigranti sono uguali, perché i rapporti con gli stranieri non sono tutti uguagli: alcuni sono pacifici, altri conflittuali. Ogni nazione ha il diritto di decidere quale tipo di immigrazione può essere ritenuta pacifica, quindi benefica per il bene comune; e quale invece ostile, e quindi nociva. Come misura di legittima difesa, uno Stato può rigettare elementi che ritenga nocivi al bene comune della nazione.

Un secondo punto è il riferimento alla legge, sia divina sia umana. Uno Stato ha il diritto di applicare le proprie leggi giuste.

L’Angelico passa poi all’analisi dell’immigrazione “pacifica”.

S. Tommaso: “Infatti gli ebrei avevano tre occasioni per comunicare in modo pacifico con gli stranieri. Primo, quando gli stranieri passavano per il loro territorio come viandanti. Secondo, quando venivano ad abitare nella loro terra come forestieri. E sia nell’un caso come nell’altro la legge imponeva precetti di misericordia; infatti nell’Esodo si dice: ‘Non affliggere lo straniero’; e ancora: ‘Non darai molestia al forestiero’”.

San David Galvan Bermudez

David nacque a Guadalajara (Jalisco, Messico). Era figlio di un operaio cristiano esemplare. Studiò alla scuola della Società Cattolica e nel 1895 entrò nel seminario di Guadalajara. Fu preso da una crisi spirituale e lasciò il seminario e lavorò per quasi tre anni in un negozio di scarpe, divenne alcolizzato e litigioso. Lavorava come insegnante di scuola quando fu incarcerato per aver picchiato qualcuno che ballava con la sua ragazza. Questo gli fece cambiare vita, tornò in seminario ed fu ordinato sacerdote nel 1909.

Fino al 1914 fu professore di varie materie al seminario mentre dirigeva la cappellania dell'ospedale San José dell'orfanotrofio della luce. Nel 1914 fu nominato parroco della chiesa Amatitán durante la rivoluzione di Carranza. Qui una truppa al comando del tenente Vera lo trattenne e lo mandò al carcere di Escobedo da dove partirà poi presto. La sua carità per i poveri e gli operai gli fece organizzare e aiutare la corporazione dei calzolai, mestiere che esercitava insieme al padre. Difensore della santità del matrimonio, aiutò una giovane donna perseguitata dal colonnello Vera, il quale, già sposato, intendeva sposarla. Ciò portò a padre Galván l'inimicizia del luogotenente che, alla fine, divenne il suo carnefice.

sabato 29 gennaio 2022

Film. Piena di Grazia (2015)

10 anni dopo la morte di Gesù gli apostoli stanno vivendo un momento di difficoltà ma trovano in Maria sua madre, ormai prossima alla morte, una figura in grado di rincuorarli e spingerli a proseguire l’opera iniziata dal Figlio.

L’ultima presenza della Madonna nel Nuovo Testamento si trova negli Atti degli Apostoli in cui si legge: “Tutti questi erano assidui e concordi nella preghiera insieme con alcune donne e con Maria, la madre di Gesù e con i fratelli di lui” (Atti 1,14). Tralasciando la controversa definizione di ‘fratelli’, Andrew Hyatt affronta per primo sullo schermo la figura della Madre di Cristo immaginandone la vita dopo la morte e resurrezione del figlio. Lo fa focalizzando la sua azione come opera di sostegno all’azione di un Pietro non dubbioso ma oppresso da ciò che sta accadendo nella Chiesa nascente. Maria viene cioè letta, come è lei stessa a dire, come colei il cui cuore ha battuto all’unisono per nove mesi con quello del Messia e, seppure in forma diversa, continua a farlo.


ANNO 2015

PAESE

REGIA Andrew Hyatt

ATTORI Noelle Lana, Kelsey Asbille, Bahia Haifi

Acquista il film su libreriadelsanto.it (Clicca sull'Immagine qui Sotto)

  

martedì 25 gennaio 2022

Beato Francesco Zirano

Francesco nacque a Sassari in seno ad una famiglia di contadini. Grande devoto della Vergine Maria entrò nell'Ordine dei Frati Minori Conventuali e all'età di 22 anni fu ordinato sacerdote.

Nel 1590, un suo cugino e confratello, padre Francesco Serra, fu catturato da corsari musulmani che vagavano per le coste della Sardegna e portato come schiavo ad Algeri. Questo evento segnò una svolta nella sua vita: lasciò la tranquillità del monastero e, autorizzato da Papa Clemente VIII, fece il giro dell'intera isola raccogliendo denaro per il pagamento del riscatto. Nel 1602 si recò in Algeria con l'intenzione di liberare suo cugino e altri cristiani.

Si mosse nello spirito del capitolo XVI della "Regola non rialzista" che indica ai frati che sentono la particolare missione di essere "Inter Saraceni" cosa che dovrebbe essere un normale atteggiamento evangelico: "Non promuovere controversie né litigi, ma sottomettersi a ogni creatura per amore di Dio e confessare di essere cristiani ”. Né parole né discorsi, e ancor meno predicazione, ma presenza offerta con totale discrezione e, soprattutto, con cuore pacifico e fraterno.

lunedì 24 gennaio 2022

Pdf - Ordo Missae di San Pio V

Questo “Ordo Missae” si propone soltanto come un piccolo compagno per conoscere e seguire meglio la Santa Messa in “Forma Extraordinaria”, ossia, il Rito Romano Antico, detto “di San Pio V”.

I testi e le immagini provengono dai Messali dei nostri genitori e dei nostri nonni.

Questo libretto è stato stampato dalla Fraternità Sacerdotale San Pietro anni fa; io lo trovai assistendo ad una S. Messa in Friuli...


Link Pdf Clicca Qui


domenica 23 gennaio 2022

La Storia del Beato Anton Durcovici, Morto in un Lager Comunista

Per molti decenni nell’Unione Sovietica e nel paesi satelliti dell’Est europeo centinaia di migliaia di persone, tra cui numerosissimi cattolici, furono imprigionati nelle carceri e nei lager comunisti. Molti morirono in quei luoghi infernali, mentre in Italia il Partito Comunista Italiano negava o minimizzava questi crimini. Oggi la cultura ufficiale, gestita dagli stessi compagni o dai loro nipotini, ha rimosso il ricordo del sistema concentrazionista sovietico e delle prigioni della DDR, della Cecoslovacchia, della Romania… Ricordiamo col presente comunicato uno dei tanti Vescovi della Chiesa cattolica che trovarono la morte nelle carceri comuniste.


Fatto morire tra i topi del carcere: Anton Durcovici, il vescovo di Iaşi

Il martirio di Mons. Anton Durcovici, vescovo cattolico di rito latino di Iaşi morto nel carcere di Sighetu Marmaţiei durante il regime comunista. 

Film. La Grande Luce (Montevergine) (1939)

Ingiustamente accusato di omicidio, giovane fabbro di Montevergine lascia la famiglia e ripara in Argentina dove, per colpa di una malvagia, fa dieci anni di carcere per contrabbando di oppio. Rimpatriato, subisce un altro sopruso, sta per farsi giustizia da sé, ma rinuncia per intercessione della Madonna di Montevergine.

 

ANNO 1939

PAESE

REGISTA Carlo Campogalliani

ATTORI Amedeo Nazzari, Leda Gloria, Carlo Duse, Renato Chiantoni,

 

venerdì 21 gennaio 2022

La Conversione di Alfonso Ratisbonne, un Ebreo Covertito grazie all'Intercessione della Madonna, alla Fede Cattolica

 

Alfonso Ratisbonne, laureato in giurisprudenza, ebreo, fidanzato, gaudente ventisettenne, cui tutto promettevano l’amore, le promesse e le risorse di ricchi banchieri suoi parenti, l’irrisore dei dommi e delle pratiche cattoliche, il beffeggiatore della Medaglia Miracolosa, decise un giorno, per distrarsi di mettersi in viaggio e visitare alcune città dell'Occidente e dell’Oriente, escludendo Roma, che odiava, essendo la sede del Papa. 

A Napoli avvenne qualcosa di misterioso. Una forza irresistibile lo portò a prenotare il posto per il nuovo viaggio, anziché per Palermo, prenotò per Roma. Arrivato nella città eterna, fece visita a tanti suoi amici tra cui a Teodoro De Bussière, fervente cattolico. Questi, sapendolo miscredente, riuscì, nelle varie conversazioni a fargli prendere la medaglia e a promettere di dire la preghiera alla Madonna di S. Bernardo, a cui, però, con sorriso beffardo e sdegno disse: ”vuol dire che sarà per me un’occasione, nelle mie conversazioni con gli amici, di mettere in ridicolo le vostre credenze”. Fai come vuoi, gli rispose il De Bussière, e si mise a pregare con tutta la sua famiglia per la sua conversione.

giovedì 20 gennaio 2022

Film - Madre Teresa di Calcutta (2003)

In un convento cattolico della Calcutta del dopoguerra, madre Teresa, una suora di trentasei anni di origine albanese, fa l'istitutrice di alcuni ragazzi borghesi. Sono i mesi turbolenti dell'indipendenza dal dominio inglese e dei feroci scontri tra indù e musulmani. Qui viene a contatto con la terribile realtà dei poverissimi che muoiono di fame per strada e allora decide di fondare l'ordine delle Missionarie della Carità. Si contraddistingueranno per la loro divisa: un sari bianco e blu. È l'inizio di una vita interamente dedicata agli ultimi della Terra culminata nel 1979 con il premio Nobel per la pace e la morte in odore di santità….

Beata Madre Teresa di Calcutta (Agnes Gonxha Bojaxhiu), è nata il 26 agosto 1910 a Skopje in Albania e morta il 5 settembre 1997 a Calcutta in India. È stata considerata la donna più potente del ventesimo secolo, ma non ha mai posseduto niente di più che un sari bianco e blu. La sua figura ha condizionato le decisioni degli uomini più potenti sulla terra, ma Madre Teresa non fece altro che rimanere sempre al fianco delle persone più povere del mondo.

 

ANNO 2003

PAESE

REGIA Fabrizio Costa

ATTORI Olivia Hussey, William Katt, Laura Morante, Sebastiano Somma, Michael Mendl, Enzo Decaro


Acquista il Film su libreriadelsanto.it (Clicca sull'Immagine qui Sotto)



mercoledì 19 gennaio 2022

Il Cardinale Giuseppe Siri Venne Eletto Papa Durante il Conclave del 1958?

Il cardinale Giuseppe Siri, arcivescovo di Genova, nel conclave del 26 Ottobre 1958 venne eletto papa con il nome di Gregorio XVII ma due giorni dopo, su pressione dei cardinali francesi, fu costretto a dare le dimissioni in quanto, secondo i servizi di sicurezza del Vaticano, la sua elezione avrebbe determinato l’assassinio di diversi vescovi dietro la Cortina di Ferro comunista. La notizia, ampiamente documentata, fa parte del dossier segreto “Cardinal Siri” compilato dal Federal Bureau of Investigation (Fbi) in data 10 aprile 1961 per il Dipartimento di Stato americano.

Il dossier è rimasto secretato fino al 28 Febbraio 1994 quando, scaduti i termini della classificazione grazie alla legge Freedom of Information Act, è stato possibile accedere al documento. Il primo a leggere quel dossier segreto fu Paul L. Williams, consulente dell’Fbi e giornalista investigativo, che nel 2003 diede alle stampe il libro “The Vatican Exposed: Money, Murder, and the Mafia”, pubblicato negli Stati Uniti dalla Prometheus Books.

Secondo il resoconto di Wililams, tutto cominciò nel 1954 quando il conte Della Torre, editore dell’ “Osservatore Romano”, informò l’allora pontefice Pio XII delle simpatie che il cardinale Angelo Roncalli (che più tardi diventerà Papa Giovanni XXIII) nutriva per i comunisti. A quanto pare anche altri esponenti della cosiddetta «Nobiltà Nera’, cioè l’aristocrazia vaticana, espressero Io stesso tipo di timori al Papa.

martedì 18 gennaio 2022

Documentario. Gesù di Nazareth - La Grande Storia

Un viaggio all'interno degli archivi che conservano le più antiche copie al mondo dei Vangeli. Il film documento realizza, inoltre, un viaggio in Terra Santa alla scoperta dell'archeologia, dei paesaggi e dei luoghi dove Gesù visse e predicò duemila anni fa, cercando di scoprire quali sono i posti veri e quali sono quelli imposti dalla tradizione. Seguendo gli studi della così detta Terza Ricerca, l'indagine storica analizza le ultime scoperte di una questione attualissima e ancora aperta.


https://www.raiplay.it/programmi/gesudinazareth-lagrandestoria

lunedì 17 gennaio 2022

San Gennaro Sanchez Delgadillo

Gennaro nacque ad Agualele nel Messico, in una famiglia modesta. Entrò nel Collegio dello Spirito Santo a Guadalajara per studiare arti e mestieri e successivamente entrò nel seminario di Guadalajara e fu ordinato sacerdote nel 1911.

Fu curato di diverse città: Nochistán, San Marcos e superiore del seminario di Cocula. Successivamente fu curato della parrocchia di Tecolotlan, e al suo interno cappellano di Tamazulita, Jalisco. Nel 1923 i suoi genitori andarono a vivere con lui. In questa cappellania fu accreditato per la sua bontà e zelo apostolico. Quando arrivò la persecuzione del 1926, si nascose, rimanendo nei ranch e prendendosi cura della sua congregazione come meglio poteva. Era sempre obbediente, sincero e amante della verità. Disse: "Credo che in questa persecuzione molti moriranno, e forse io sarò il primo".

Video. Sant'Antonio Abate

Breve video di un frammento che presenta, in sintesi, la vita di sant'Antonio abate, padre del monachesimo, ambientata nei luoghi in cui egli è vissuto.

domenica 16 gennaio 2022

Santi Berardo, Otone, Pietro, Accursio e Adiuto

 

Berardo, Pietro, Ottone, Accursio e Adiuto furono i primi cinque martiri francescani. S. Francesco (4 ott.), che si rendeva sempre più conto della vocazione missionaria dei suoi confratelli, era convinto che ci dovesse essere un modo migliore delle crociate per convertire i musulmani. Egli stesso si recò a predicare in Egitto, più o meno nello stesso periodo in cui inviava i cinque missionari nel regno moresco di Siviglia, dal quale essi furono espulsi per lo zelo esibito nella loro predicazione. Salparono allora per il Marocco, dove cercarono di proporsi come cappellani per i mercenari cristiani assoldati dal sultano. Questi allora ordinò loro di non predicare o di tornarsene in Spagna, ma i cinque si rifiutarono di obbedire. Così il 16 gennaio 1220, a Marrakech, il sultano tagliò loro le teste con la sua scimitarra. Si dice che S. Francesco, sentendo le notizie che gli annunciavano la loro morte, abbia esclamato: «Ora posso veramente dire di avere cinque frati minori!» Il capitolo Di coloro che vanno tra i saraceni e gli altri infedeli, inserito nel 1221 nella Regola francescana, era frutto della loro morte e del viaggio di Francesco in Egitto. Il martirio per Cristo divenne l'aspirazione suprema dei missionari francescani, ed era visto come "il massimo della perfezione". I cinque vennero canonizzati nel 1481.

MARTIROLOGIO ROMANO. Presso la città di Marrakesch nell’odierno Marocco, passione dei santi martiri Berardo, Ottone, Pietro, sacerdoti, Accorsio e Adiuto, religiosi, dell’Ordine dei Minori: mandati da san Francesco ad annunciare il Vangelo di Cristo ai musulmani, catturati a Siviglia e condotti a Marrakesch, per ordine del capo dei Mori furono trafitti con la spada.

sabato 15 gennaio 2022

Intervista a Sua Eminenza Reverendissima Cardinal Raymond Leo Burke del 2014

Rilasciata l'11 dicembre 2014 a The radical Catholic

Ripresa il 14 dicembre 2014 dai siti

Cristianesimo cattolico (in inglese) e Benoit et moi (in francese)

 

 

Sul Vaticano II

Eminenza, Lei è cresciuto prima del Vaticano II, come ricorda quell’epoca?

Sono cresciuto in un periodo molto bello della Chiesa, nel quale eravamo educati attentamente nella Fede, sia a casa sia nella scuola cattolica, soprattutto col catechismo di Baltimora. Mi ricordo della grande bellezza della Sacra Liturgia, anche nella nostra piccola cittadina rurale, con delle belle Messe. Io sono riconoscente ai miei genitori che mi hanno educato solidamente a vivere come cattolico. Sì, erano dei begli anni. 

Film. Il Figliuol Prodigo (1955)

 

Micah, figlio di Eli, è un ragazzo modello. Promesso sposo a Ruth, lavora insieme a suo padre e a suo fratello le terre che un giorno saranno le sue. Un giorno, però, durante un viaggio, Micah incontra Samarra, la bellissima sacerdotessa di Astarte e se ne innamora. Tornato a casa, non riesce a dimenticarla perciò, dopo aver chiesto a suo padre la metà della sua eredità, parte per Damasco insieme al fedele Asham, un giovane schiavo muto che Micah ha liberato....

 
ANNO 1955

PAESE


REGIA Richard Thorpe

ATTORI Edmund Purdom, Lana Turner, Louis Calhern

 

Pdf. Monseñor Athanasius Schneider - Dominus Est (En Portugués)

La obligación de esconderse de las autoridades comunistas para asistir a misa enseñó al obispo auxiliar de Karaganda, cuando era aún niño, un respeto especial por la Eucaristía.

Monseñor Athanasius Schneider es el secretario general de la Conferencia Episcopal de Kazajstán y autor del libro Dominus Est - Es el Señor: Reflexiones de un obispo de Asia Central sobre la Sagrada Comunión (Dominus Est - It is the Lord: Reflections from a Bishop in Central Asia on Holy Communion, Newman House Press, 2009), en el que medita sobre cómo recibir la Eucaristía con reverencia.

Nació en Kirguistán, donde sus padres alemanes habían sido exiliados por el régimen comunista. En 1973, emigró a Alemania, y pronto pasó a Austria para entrar en el monasterio de los Canónigos Regulares de la Santa Cruz.

Monseñor Schneider ha enseñado teología en el Seminario María, Madre de la Iglesia, de Karaganda, desde 1999. Su ordenación episcopal tuvo lugar en Roma el 2 de junio de 2006.

venerdì 14 gennaio 2022

giovedì 13 gennaio 2022

San Pietro di Capitolias

L'antica “Passio”, attribuita a San Giovanni Damasceno, racconta che Pietro era sacerdote a Capitolías, nella regione della Batanea (Basán, oggi Israele). Era sposato e aveva tre figli, a 30 anni si sentì chiamato a una vita di solitudine, e con il consenso della moglie si ritirò in un eremo, dopo aver collocato le sue due figlie maggiori in un monastero fuori città. Quando il figlio aveva dodici anni, lo ospitò in una cella accanto alla sua, per dargli lui stesso una formazione spirituale.

Quando il nostro santo raggiunse l'età di 60 anni, si ammalò, perdendo la speranza di morire martire, ma fece un tentativo: mandò a chiamare i notai musulmani tramite il suo servo per dettare il testamento in sua presenza, poi fece una pubblica confessione di fede cristiana, lanciando violente invettive contro l'Islam. I musulmani scontenti, invece di ucciderlo immediatamente, decisero di ignorarlo, vedendo le sue condizioni. Poco dopo arrivò la notizia della sua morte, cosa, non vera, e al contrario Pietro si riprese miracolosamente e iniziò a predicare pubblicamente in piazza.

martedì 11 gennaio 2022

Film. Apparizioni a Fatima (1991)


Bellissimo film, basato interamente sulle memorie di Suor Lucia, sulle apparizioni della Madonna a Fatima.
 
 

ANNO 1991

PAESE

REGIA Daniel Costelle

ATTORI Teresa Costa, Cécile Maupeu, Henrique Reis, Jacinta Henriques, María Clemente, Cristina de Abreu, Eduardo Silva, José Oliveira, Padre Manuel Freitas

 

Le Guarigioni Miracolose nell’Arte


Le Gallerie degli Uffizi hanno dedicato al tema una mostra virtuale, presentando e commentando opere dal Trecento al Novecento.

Per le opere della Mostra cliccare su: guarigioni-miracolose

Le immagini sacre si affermarono in maniera particolare a cominciare dai secoli XIII e XIV, con un impatto che influenzò anche le modalità della pratica devozionale quotidiana. Tra esse, un posto del tutto particolare è occupato dalla raffigurazione delle guarigioni miracolose. A loro le Gallerie degli Uffizi hanno dedicato una mostra virtuale, presentando e commentando opere d’arte dal Trecento al Novecento che descrivono la malattia e l’intervento divino.

I risanamenti di difetti fisici o di terribili patologie sono operati in primo luogo da Cristo, dalla Vergine e dagli apostoli, poi da innumerevoli santi e beati. La maggior parte delle tipologie iconografiche delle guarigioni miracolose che si sono succedute nei secoli optano per un gesto solenne o un’intimazione perentoria – come quello di Gesù che accompagna le parole «Lazzaro, vieni fuori!» (Gv 11, 43) -, ma ce ne sono di quelle che scelgono un tono dimesso.

Pdf. Temi di Apologetica

Don Ennio Innocenti ha inteso la sua professione come missione e soprattutto come missione della parola.

Parola viva come docente e come predicatore e parola scritta come giornalista e saggista.

Scorrendo la bibliografia dei suoi scritti pubblicata nel 2002 per i suoi settant’anni – nella quale si contano più di 500 titoli – pare che si possano raggruppare questi scritti in tre categorie: anzitutto scritti di difesa, poi di approfondimento, infine di proposta di vie nuove.

Prevalenti parrebbero gli scritti di difesa e tra questi emergono quelli propriamente apologetici.

L’apologetica cattolica comprende sia i “Praeambula fidei” (dignità dell’uomo e trascendenza divina) sia il fatto della rivelazione cristica che dà ragione della missione della Chiesa.

Nell’ampio e prolungato uso che don Innocenti ha fatto dei mezzi di comunicazione sociale, egli ha soprattutto insistito su temi apologetici, trattati in varie decine di volumi, ormai non più reperibili.

Ecco la ragione per cui in questo convegno (Roma 23-24 aprile 2004) la prima sezione è dedicata all’apologetica e vengono offerti ai convegnisti almeno delle selezioni di scritti ben differenziati tra loro sia a causa del mezzo usato sia a causa dei destinatari mirati.

La tematica che riguarda i Praeambula fidei avrà uno sviluppo nelle sezioni dedicate alla filosofia e all’etica sociale; quella che riguarda la Rivelazione avrà infine chiarimenti ulteriori nelle sezioni dedicate alla storia e alla teologia.

Link Pdf Clicca Qui

lunedì 10 gennaio 2022

Film contro l'Aborto. October Baby (2011) Sottotitoli in Italiano

La giovane Hannah, studentessa universitaria, sperimenta sempre più spesso gravi crisi d'ansia, che culminano in un improvviso crollo fisico. Sono tutti segnali che puntano alle sorprendenti circostanze della sua nascita. Ben presto, infatti, Hannah apprende dai genitori non solo di essere stata adottata, ma anche di essere la sopravvissuta a un tentativo di aborto. Sconcertata, adirata e confusa, si rivolge al suo amico di sempre Jason per ricevere supporto. Incoraggiata dallo spirito avventuroso di lui, Hannah si unisce a un gruppo di amici in partenza per un viaggio, iniziando così un percorso che la porterà a scoprire il suo passato nascosto e a trovare speranza per un futuro ignoto. Strada facendo, Hannah scopre che ogni vita è stupenda e che l'esistenza stessa può essere molto più significativa di quanto avremmo potuto progettare.

Film basato sulla storia vera di Gianna Jessen; Clicca qui per guardare un video di una sua conferenza sottotitolata in italiano...

 
ANNO
2011

PAESE



REGIA
Andrew e Jon Erwin

ATTORI
Rachel Hendrix,
Jason Burkey, John Schneider, Joy Brunson

 

Acquista il film su libreriadelsanto.it (Clicca sull'Immagine qui Sotto)


Preghiere di San Tommaso d'Aquino prima e dopo la Comunione

Prima della Comunione

Dio onnipotente ed eterno, mi accosto al Sacramento del tuo Unigenito Figlio il Signore nostro Gesù Cristo.
Mi accosto come infermo al medico della vita; come immondo alla fonte della misericordia; come cieco alla luce dell’eterna chiarezza; come povero e miserabile al Signore del cielo e della terra.
Imploro pertanto l’abbondanza della tua immensa larghezza perché tu voglia guarire la mia infermità, lavare le mie sozzure, illuminare la mia cecità, arricchire la mia povertà, coprire la mia nudità, per cui riceva il Pane degli Angeli, il Re dei re, il Signore dei signori, con tale riverenza e umiltà, con tale purezza e fede quale si richiede per la salvezza della mia anima.
Concedimi, ti prego, di ricevere non solo il Sacramento del Corpo e del Sangue del Signore, ma anche la realtà e la virtù di questo Sacramento.
Dolcissimo Dio, fa’ che io riceva il Corpo del tuo Unigenito Figlio, il Signore nostro Gesù Cristo che egli prese nel seno della Vergine Maria, in modo da essere unito al suo corpo mistico e annoverato fra i suoi membri.
Concedimi, Padre amorosissimo, di contemplare infine apertamente e per sempre il Figlio tuo diletto, che ora mi propongo di ricevere adombrato sotto i veli eucaristici. Tu che vivi e regni, o Dio, insieme con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

Documentario. Pellegrinaggio in Terra Santa. Una Guida alla Scoperta dei Luoghi della Fede

Un grande viaggio alla scoperta dei luoghi della fede cristiana, seguendo la narrazione del Vangelo, dalla grotta di Betlemme al Golgota.

Un percorso emozionante e profondo, attraverso 71 luoghi sacri dove Gesù visse ed insegnò e che ancora oggi testimoniano la grandezza spirituale della Terra Santa.

 

Acquista il film su libreriadelsanto.it (Clicca sull'Immagine qui Sotto)


domenica 9 gennaio 2022

I Veri Cattolici e le Sante Crociate

Il vero Cattolico è fiero e orgoglioso delle Sante Crociate con cui i nostri antenati si sono coperti di gloria e santità. Chi parla male delle Sante Crociate o è un eretico e apostata, o è un ignorante, o fa parte dei "ciechi guidati da ciechi", di cui parla Gesù nel Vangelo di san Matteo, capitolo 15.

Le sante Crociate sono state fatte da Santi, e da santi Papi. Io ascolto e seguo l'esempio dei Santi della vera Chiesa Cattolica, non seguirò MAI i latrati degli eretici e apostati seguaci della massoneria, del satanismo, e del finto pacifismo suicida degli apostati!

Andate a leggervi le vite dei santi: san Pio V, san Bernardo di Chiaravalle, san Giovanni da Capistrano, san Marco d'Aviano, san Francesco d'Assisi (che andò a predicare ai Crociati, benedicendo le loro armi, e andò dal sultano dicendogli che l'unica religione vera è quella Cattolica, e che si doveva convertire, perchè l'islam è una falsa religione (leggete le biografie ufficiali di san Francesco, come i Fioretti, o la biografia di frà Tommaso da Celano, edita dalle Edizioni Porziuncola- santa Maria degli Angeli)), san Giacomo di Compostela, e un'infinità di altri santi...

Ecco che dice la dottrina della Chiesa:

Film. Da un Paese Lontano - Giovanni Paolo II (1981)

 

Una biografia di Karol Wojtyla, narrata sullo sfondo delle vicende della Polonia, dagli anni '30 alla visita nel 1979 di Giovanni Paolo II divenuto ormai papa.

 
ANNO
1981

PAESE




REGIA
Krzysztof Zanussi
 

ATTORI
Cezary Morawski
,
Sam Neill, Christopher Cazenove, Warren Clarke, Lisa Harrow, Maurice Denham, Kathleen Byron, Jerzy Stuhr 

sabato 8 gennaio 2022

Pdf. Graduale Romanum 1961

 

Graduale Romanum 1961
 

Link Pdf Clicca Qui 
 
 
Per scaricare in pdf il Graduale Romanum del 1908 clicca Qui

Roma Perderà la Fede e Diventerà la Sede dell'Anticristo!

“Roma perderà la fede e diventerà la sede dell’anticristo”, e toccherà a noi cristiani cattolici, poiché nessun altro può essere cristiano, predicare, difendere la verità e combattere l’errore e con piacere donare la vita per questa Santa missione. Non basta difendere la verità, dobbiamo denunciare l’errore. Quando non si combatte l’errore, finisce per essere accettato e quando la verità non è difesa, finisce per essere oppressa.

Il modernismo è la sintesi di tutte le eresie (San Pio X) e il Concilio Vaticano II rappresenta una rottura con il passato e non ci può essere nessun ponte tra Dio e gli adoratori di satana, la massoneria, i sionisti, i comunisti e i protestanti infiltrati dentro la casa Dio.

Non esiste né peccatore né pentito che possa essere perdonato senza l’espiazione… Si dice che il male è troppo forte, la tentazione è troppo forte e noi siamo deboli, non forti abbastanza per resistergli. E’ solo un pretesto! Sì, il male è forte e pericoloso, ma solo per coloro che si compiacciono delle loro debolezze! Perciò dedicatevi ad avere un’anima virtuosa... ascoltate la sua chiamata quando la sentirete! Ritornate ai suoi insegnamenti!

Disse Gesù Cristo Nostro Signore: “Affidatevi a me ed io vi darò la benedizione, la mia grazia e il paradiso”.

La Bibbia a Cartoni Animati - L'Antico Testamento

Guardiamo insieme ai nostri bambini questo bellissimo cartone animato con tutti i più avvincenti e importanti personaggi dell'Antico Testamento.

 

venerdì 7 gennaio 2022

Pdf. Papa Pio XII - Lettera Enciclica “Haurietis Aquas” sulla Devozione al Sacro Cuore di Gesù

Venerabili Fratelli, salute e Apostolica Benedizione.

«Voi attingerete con gaudio le acque dalle fonti del Salvatore». Queste parole, con le quali il profeta Isaia simbolicamente preannunziava le molteplici e abbondanti benedizioni di Dio, che l’era messianica avrebbe apportato, spontanee ritornano sulle Nostre labbra, allorché diamo uno sguardo ai cento anni che sono trascorsi da quando il Nostro Predecessore di imm. mem. Pio IX, ben lieto di assecondare i voti del mondo cattolico, si compiaceva di estendere e rendere obbligatoria per la Chiesa intera la Festa del Cuore Sacratissimo di Gesù.

Innumerevoli, infatti, sono le grazie celesti che il culto tributato al Cuore Sacratissimo di Gesù ha trasfuso nelle anime dei fedeli; grazie di purificazione, di sovrumane consolazioni, di incitamento alla conquista di ogni genere di virtù... 


Link Pdf Clicca Qui

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online